Come lavare i denti ai bambini: qualche curiosità

lavare denti bambini

Come lavare i denti ai bambini: qualche curiosità

Far lavare i denti ai bambini può essere una vera sfida! Per questo è importante conoscere alcune regole e strategie per prenderci cura al meglio dell’igiene orale dei più piccoli. Vediamole insieme!

Lavare i denti ai bambini: quando iniziare

A che età cominciare a lavare i denti dei propri bambini? A che età usare invece il filo interdentale?

Una corretta igiene orale può cominciare ancora prima che i dentini spuntino. Pulire le gengive con acqua e spazzolino per bambini o con un panno morbido, può essere un ottimo modo per iniziare a tenere pulito il cavo orale. Quando compare il primo dentino, si dovrebbe cominciare a spazzolare i denti almeno due volte al giorno, con uno spazzolino con setole molto morbide. L’utilizzo del dentifricio deve essere introdotto in maniera graduale: se i bambini sono molto piccoli non occorre neanche usarlo. Negli anni, con l’aumento dei denti, aumenterà anche la quantità di dentifricio da utilizzare.

Il filo interdentale invece può essere usato non appena i denti entrano in contatto tra di loro, per rimuovere i residui di cibo che si possono accumulare e che favoriscono la proliferazione di batteri e lo sviluppo della placca.

Consigli per lavare i denti dei bambini

Lavare i denti dei bambini in maniera corretta richiede impegno e costanza. Ma eccovi qualche dritta per farlo nel migliore dei modi, non appena compare il primo dentino!

  • Routine: è importante creare una routine quotidiana di pulizia dentale, per evitare la formazione di tartaro e la comparsa di carie. Due volte al giorno, per minimo 2 minuti a volta è la frequenza ottimale per mantenere una buona igiene orale.
  • Spazzolino: scegliere lo spazzolino più indicato è un fattore decisivo per una corretta igiene orale. Con i primi dentini è bene sceglierne uno con le setole molto morbide, per non irritare le gengive. Con l’avanzare della crescita si può optare per spazzolini con setole più dure, magari intercambiabili come nello spazzolino elettrico. Lo spazzolino va tenuto con un’angolazione di 45° rispetto alla gengive, avendo cura di spazzolare tutti i denti. Il movimento corretto dello spazzolino consiste in una mozione circolare, da compiere delicatamente, sulla parte superiore, posteriore e frontale di ogni dente. Non spazzolare troppo forte! Potresti causare irritazioni alle gengive.
  • Filo interdentale: potrebbe sembrare strano, ma se parliamo di bambini sopra i 6-8 anni, è più importante passare il filo interdentale che spazzolare i denti durante la giornata. Abbinare entrambi questi gesti è comunque la scelta ottimale.
  • Dentifricio: per i neonati, come abbiamo detto, è assolutamente sconsigliato! Più in là con la crescita si può cominciare ad introdurre gradualmente sempre più quantità di dentifricio, insegnando man mano ai bambini a non ingerirlo. 

Come facciamo a scegliere la marca di dentifricio più adatta? Anche questo dipende: dobbiamo scegliere il dentifricio in base alla quantità di fluoro richiesta dai denti del bambino. Eh si! Perché il dentifricio più che pulire i denti, li protegge!

Come convincere i bambini a lavarsi i denti

Dopo aver fatto propri i consigli su come lavare i denti ai nostri bambini, arriva la parte più difficile: convincerli a farlo!

E non è una cosa da poco! Sappiamo tutti quanto può essere difficile spiegare ai bambini l’importanza di lavarsi i denti, senza che risulti una cosa noiosa da fare controvoglia. Ma niente paura! Abbiamo preparato qualche dritta per rendere il processo più facile.

  • Laviamo i denti insieme! Laviamo i denti nello stesso momento o lasciamo che i nostri bambini lavino i nostri stessi denti: questo renderà il processo più familiare e divertente anche per loro.
  • Rendiamo lo spazzolino un oggetto conosciuto. Facciamo giocare il bambino con lo spazzolino, e responsabilizziamolo a lavarsi i denti fin da subito, facendogli capire che è una cosa buona e naturale.
  • Usiamo i suoi giocattoli: facciamogli lavare i denti alla propria bambola o al proprio orsacchiotto!
  • Trasformiamo la routine in un gioco: insegniamogli i nomi dei dentini e usiamo qualche filastrocca. Rendiamo il momento piacevole e divertente, in modo che quasi non veda l’ora di spazzolarsi i denti!

Vuoi controllare lo stato di salute dei denti del tuo bambino? Prenota una visita!

No Comments

Post A Comment

×